Matematica e scommesse: esiste un modo per vincere sempre?

  

Di seguito vi raccontiamo di un metodo che vi potrà offrire una buona probabilità di vincita nel settore delle scommesse sportive (non del 100% ma che molto si approssima a tale risultato nei test statistici)

Premessa sui Bookmaker (o allibratori):

Non esiste una casa di scommesse (Bookmaker) che distribuisca quote su un determinato evento calcistico (quindi 1x2), tali da garantire un guadagno con qualsiasi esito dell'evento. Non è infatti possibile puntare su tutti e tre i risultati (1, x e 2) e vincere una somma maggiore di quella giocata al termine dell'evento. Scegliamo il match Italia - Inghilterra ad esempio e poniamo che la SNAI (casa scommesse più nota in Italia) offra le quote: 1: 3,20 - x: 3,40 - 2: 4,10. In tale caso sarebbe sufficiente giocare 1 euro su ciascun evento per avere la vittoria assicurata, come di seguito spiegato:

Qualora vincesse l'Italia (1) avremmo guadagnato 3,20 euro recuperando l'euro giocato sull'Italia (opzione 1) e perso 1 euro (opzione x) e 1 euro (opzione 2): totale guadagnato: 20 centesimi di euro.



Qualora le due squadre pareggiassero (x) avremmo guadagnato 3,40 euro recuperando l'euro giocato sul pareggio (opzione x) e perso 1 euro (opzione 1) e 1 euro (opzione 2): totale guadagnato = 40 centesimi di euro.



Qualora vincesse l'Inghilterra (2) avremmo guadagnato 4,10 euro recuperando l'euro giocato sull'Inghilterra (opzione 2) e perso 1 euro (opzione 1) e 1 euro (opzione x): totale guadagnato = 1,10 euro.


Visto così sembra tutto semplice. Il problema è che i bookmakers non producono mai opzioni di pagamento che abbiano come minimo di pagamento sempre un valore maggiore di 3. E' infatti molto più probabile trovarsi di fronte a quote che in un caso pagano meno di 2, in un altro dei casi meno di 3 e nel terzo caso, più di tre, come nell'esempio seguente:

  • 1: 3,20
  • x: 2,40
  • 2: 1,50

In questo caso, puntare su tutti e tre gli esiti non sortirebbe alcun risultato positivo in termini di recupero dell'investimento ed occorre quindi una strategia per riuscire a scardinare questo blocco.


E' possibile "forzare" le quote e portarle tutte a pagare coprendo le altre due?

La risposta è si, e per quanto non sia sempre così semplice, si può arrivare a puntare su tutti e tre i risultati avendo sempre un pagamento maggiore delle perdite.

Come? Cambiando Bookmaker per ogni quota, trovandone uno che offra un valore superiore al 3 per ciascun esito del risultato.

In Italia la SNAI offre le migliori quote del mercato (a parità di risultato paga di più degli altri operatori, ed è questo il motivo per cui nei decenni l'azienda è diventata un'istituzione), ma è vero anche che servono altri 2 bookmakers che offrano quote più alte sugli altri risultati.

Prendiamo quindi SNAI a riferimento per la quota che avrà maggiore possibilità di vittoria, e che quindi sarà pagata con la quota più alta esempio l'1 (e che SNAI pagherà meglio delle altre). A questo punto servono due operatori di profilo più basso, e che spesso sbagliano le quote al punto di fornire payout di x3 (tre volte la puntata) per il risultato X e per il risultato 2. A tale fine conviene tenere in bookmark sul proprio browser web gli indirizzi di tutti i siti che offrono le scommesse on-line e aprirli per consultare le quote dell'evento scelto.

Guardiamo un esempio pratico, analizziamo le quote di ogni singolo Bookmaker per l'evento Juventus - Inter. Quello che dovremo cercare è, per ciascuna opzione (1 x 2), quella di maggior valore economico:

SNAI: Juventus - Inter 1=1.90 X=3.65 2=4.35
IZIplay: Juventus - Inter 1=2.05 X=3.50 2=4.90
Bluebet: Juventus - Inter 1=2.30 X=3.15 2=4.00

Vi accorgerete che tutti e tre i siti sono allineati con la vittoria della squadra che gioca in casa, anche se con quote molto diverse fra loro. Queste ci permetteranno di giocare un sistema unico nel suo genere, che può portare alla vittoria quasi nel 100% dei casi. Analizziamo matematicamente quanto stiamo dicendo per capire meglio.

Sulla base delle quote indicate nel passo precedente, immaginiamo ora di procedere giocando 1.000 euro con le seguenti opzioni (la più alta per ciascun operatore):

  • l'opzione 1 con Blubet che ha la quota a 2.30
  • l'opzione X con SNAI che ha la quota a 3.65
  • l'opzione 2 con IZIplay che ha la quota a 4.90

Potremo distribuire il nostri budget come di seguito:

  • 475 euro sull'opzione 1 di Bet365 (475 * 2.30 = 1.092,5 euro)
  • 300 euro sull'opzione X di SNAI (300 * 3.65 = 1.095 euro)
  • 225 euro sull'opzione 2 di IZIplay (225 * 4,90 = 1102,50 euro)

Qualunque fosse il risultato ottenuto, avremmo vinto dai 92 ai 102 euro senza rischi producendo un ritorno dell'investimento sempre positivo, coprendo le perdite delle due opzioni perse e guadagnando quanto basta con l'unica opzione indovinata per produrre comunque un guadagno positivo.


per riuscire a mettere in pratica questa strategia?

Questa strategia prevede l'utilizzo di tre conti gioco su siti web on-line (non ha senso fare un'operazione simile nelle agenzie di scommesse presenti nel territorio per via dei tempi di piazzamento che aumentano il rischio di variazione quote, e soprattutto, vi obbligherebbero a girare come una trottola).

E' anche chiaro che il guadagno è necessariamente proporzionale all'investimento, quindi giocando anziché 1.000 euro, "solo" 100 euro, si potrà avere la certezza di guadagnare dai 9 ai 10,2 euro. Ovviamente, aumentando la puntata, aumenterà anche il guadagno, che in questo caso sarà praticamente certo.

Con gli opportuni calcoli, questo sistema permetterebbe di giocare in contemporanea su tutte le partite settimanali o di campionato. Va inoltre detto che tale strategia aumenta la possibilità di produrre risultati interessanti sotto i campionati mondiali, quando le quote sono "drogate" dai bookmaker internazionali, producendo ancora maggiore squilibrio tra le quote offerte dagli allibratori di tutto il mondo.

Trucchi e metodi matematici per vincere con le scommesse

Attendiamo i vostri pareri, suggerimenti e miglioramento delle strategie proposte.

Perché questo metodo non è così sicuro al 100% ma (come dicevamo ad inizio articolo) quasi?

Per il semplice fatto che non vi è certezza matematica che mentre state piazzando una giocata sul primo dei tre bookmaker, il secondo non vari la quota prima che abbiate il tempo di fare la seconda giocata (avvenimento di probabilità prossime allo zero ma da prendere in considerazione).


   

  
  


Informazione libera online.
Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

.