La carne fa male al pianeta, alla salute e alle nazioni povere.

  

Lo scetticismo che ci pervade, per convenienza, quando vengono affrontati temi importanti come la sopravvivenza del pianeta, non può farci chiudere gli occhi dinanzi alle catastrofiche previsioni di scenziati illustri. Da molto tempo ormai, ci stanno mettendo in guardia sulle inevitabili conseguenze delle nostre azioni malsane. A partire dagli allevamenti intensivi, causa di deforestazioni e impoverimento delle risorse agricole che potrebbero essere destinate agli abitanti di quei paesi che non hanno di che nutrirsi. Inoltre, a detta di tutti i nutrizionisti e medici che si prendono cura della nostra salute, il consumo di carne, soprattutto se abusato, provoca molte malattie a breve e a lungo termine.

Il video di Report sul consumo di carne.

Nel video tratto da Report che vi sottoponiamo, vi sono allevamenti di mucche da latte che sono "obbligate" a produrre altissimi quantitativi giornalieri, per ammissione degli allevatori stessi, questi animali vengono sfruttati al massimo in un minimo di vita, ricavando grandi guadagni con poco sforzo; infatti ora si avvalgono di mungitrici robot, visto che gli esseri umani costano troppo.

E che dire di quel vivaio di pulcini, passati sui tapis-roulant come fossero patate e che nel giro di qualche settimana ce li ritroviamo nel piatto, quintuplicati nel peso, dopo aver trascorso la loro vita in spazi così angusti che se potessero organizzerebbero un suicidio di massa per protesta.




Un interessante passaggio del video è quello che afferma che per produrre un chilo di carne se ne consumano 15 di cereali, il che significa che se eliminassimo la carne, ci troveremmo a poter sfamare 15 persone con quello che ne mangia una sola.

Lo so che con questo mio scritto posso far storcere il naso a molte persone, ma riflettendoci su e documentandosi un pò, alla fine qualche esamino di coscienza, viene di farlo.


La carne uccide e fa male.

Senza contare tutti gli ingredienti nocivi che ingurgitiamo con la bistecca o il coscio di pollo, pesticidi, antibiotici e ormoni vari per far crescere a dismisura gli animali ed i profitti.

Facciamoci furbi, ricominciamo dall'inizio, la crisi economica ci aiuta in questo, al posto della bistecca mangiamo un bel piatto di pasta e fagioli, ne guadagneremo in salute, in clima, e in risparmio.

Evviva la cucina "povera"

Mammut

Approfondimenti sul mangiare carne:


   

  
  


Informazione libera online.
Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

.